D.ssa Erika Cogliati

Medico Chirurgo - Consulti nutrizionali e piani dietetici personalizzati

Mostra contenuti secondari Nascondi contenuti secondari

SVOLGIMENTO DELLA CONSULENZA

 

La prima consulenza ha durata di circa 45-60 minuti e prevede una accurata valutazione dello stato di salute generale, delle eventuali patologie presenti e delle abitudini alimentari. Durante la visita viene inoltre eseguito l'esame bioimpedenziometrico che consente di avere informazioni circa la distribuzione della massa magra e della massa grassa per un miglior calcolo delle variabili metaboliche.

Alla visita segue, entro qualche giorno, la stesura del piano dietetico personalizzato e l'invio dello stesso via e-mail (per chi lo preferisce è possibile ritirare il piano in formato cartaceo presso lo Studio).

 

Le visite di controllo hanno durata di circa 30 minuti. La prima viene di solito fissata ad 1 mese dall'inizio della terapia dietetica, le successive avranno cadenza variabile che viene concordata con il paziente in base alle sue esigenze ed alla complessità del caso clinico. La prima visita di controllo è fondamentale per valutare eventuali criticità di aderenza al piano dietetico, la reazione dell'organismo alla terapia impostata e per apportare eventuali correzioni al piano impostato. Ad ogni visita di controllo  il piano dietetico, anche se adeguato da punto di vista calorico e sostanziale,  viene parzialmente modificato aggiungendo nuove proposte alimentari per evitare il calo dell'aderenza causa monotonia della dieta. 

 

Rimango disponibile per tutta la durata della terapia dietetica per dubbi o domande attraverso la mia e-mail personale che viene controllata giornalmente.

 

 

IL PIANO DIETETICO

 

Nella mia modalità di lavoro non esistono piani dietetici standard.

Durante la consulenza valuto quale tipo di approccio è più funzionale per la persona che ho davanti e insieme decidiamo come impostare la terapia dietetica: per qualcuno può essere adatto un piano dietetico molto flessibile (sia dal punto di vista psicologico che organizzativo), per qualcun'altro è preferibile invece un piano dietetico più rigido; alcuni pazienti amano cucinare e desiderano un piano con ricette più elaborate, per qualcuno invece è preferibile inserire pasti più semplici e rapidi da preparare. 

 

Nell'ambito di una dieta varia e sana cerco di andare incontro alle preferenze alimentari del paziente così da aumentare l'aderenza alla terapia: una dieta può essere formalmente perfetta ma se il paziente non riesce a seguirla è fondamentalmente inutile!

 

Le diete vengono elaborate da me personalmente attingendo ad un database personale di ricette da me elaborate e testate che vengono adattate alle esigenze del paziente nelle modalità di preparazione e negli ingredienti presenti. Per scelta non utilizzo software di elaborazione automatica che, pur facendo risparmiare moltissimo tempo nella stesura del piano (10-15 minuti versus 60-90 minuti)  non garantiscono mai un risultato davvero personalizzato.